photopasticcio

photopasticcio


01                                                                             Chi pasticcia dietro la macchina fotografica? clicca qui

Backen

 

Si tratta di ben altro della sola produzione di dolci, torte e biscotti! Dietro le quinte di ogni torta si nasconde una storia, la sensazione di creare qualcosa e diffondere gioia con ciò. La macchina fotografica documenta il vissuto, il ricordo va memorizzato e ogni volta che diamo uno sguardo alle foto, ciò riprende vita. A te, che mi leggi, voglio farti assaggiare il sapore del mio estro pasticcero quotidiano su questo blog. Condividere, allo scopo di dare forma ad emozioni, riflessioni e opinioni in chiave ironica.

IMG_9147bd1

IMG_1076m1ab

 

Photopasticcio è la quintessenza per fotografare e pasticciare, combinare pasticci, pastrocchiare, imbrattare, impiastrare, impiastricciare, scarabocchiare, sporcare, macchiare, cianfrugliare e procedere in un’attività senza ordine e metodo.

qzz

Pasticcio [lat. pop. pasticium, der. di pasta], però significa anche preparazione dolciaria di composizione varia, pietanza costituita per lo più da un involucro di pasta ripieno di vari ingredienti e cotto al forno, sformato, timballo, casino, intruglio, disordine, macedonia, miscuglio, pastone, pastrocchio, papocchia, pateracchio, faccenda o situazione intricata: combinare dei guai, impiccio, prunaio, insomma, per poi concludere con la pasticceria.

Potremmo continuare all’infinito con l’interpretazione e caccarci nei pasticci ossia incapparci nella cucina del diavolo come dicono i tedeschi oppure passare semplicemente al mio piccolo laboratorio!

IMG_0794a

Tale è situato a Roma, dove vivo ormaì da circa 15 anni. Sarò breve: Laurea in Belle Arti con studi in Italia e Francia. Artista visiva. Fotografia come Medium. Pasticceria per passione. La prima prova soddisfacente all’età di 6 anni. Da bimba stavo seduta spesso nel forno, c’erano dei dolci…

Sono cresciuta con un retrogusto dolce nel palato, inevitabile essendo nata in Baviera, dove certe pietanze dal sapore dolce sono dei veri e propri piatti principali di tutto rispetto.

IMG_8933 copy

Negli anni dell’adolescenza spesso ho trascorso le notti in cucina dove con un accentuato entusiasmo sperimentale ho sfornato dolci accanitamente fino al sorgere del sole. Pian piano andavo a riposare mentre i primi furono svegliati da quel dolce olezzo che emanava l’aria. Spesso è così ancora oggi ma il riposino dopo non fila lisco come prima, diciamo che si contrappone, giustamente, mia figlia quattroenne. Durante il giorno, la piccola pasticcera si applica notevolmente.

IMG_0915a

Così si continua serenamente con la preparazione di dolci tra Roma e Norimberga e poi dovunque le vie della pasticcera condurranno…

Dieser Blog


Cucinare [dolci] e fotografare sono linguaggi univerali che rendono visibili le nostre idee, entrambe le discipline comunicano senza l’uso della parola, tuttavia trasformano concetti astratti direttamente in una sensazione, in un mondo di sensi. L’arte essistente ha esattamente lo stesso scopo. La trasmissione di un ‘sentimento della vita’.

Orangen 002a

Il mio lavoro si concentra sui territori del tipo mentale e fisico, <campi giochi> che mirano a nuovi concetti della percezione. Forme della realtà che non corrono paralleli alla nostra conosciuta, bensì si trovano contemporaneamente all’interno di essa, laddove ogni giocatore partecipa attraverso gesti reali.

IMG_9146a

IMG_8565b

Lo spazio filantropico offre un serbatoio di fruizioni ludici per i suoi protagonisti. Il gioco, inteso come luogo di transito, racchiude in sé un procedimento che agisce sotto forma di ricreazione selettiva della realtà, appogiandosi alla stima del giocatore. Giocare apre il passaggio in mondi ignoti, nuove realtà sostanzialmente succubi dell’incanto del cambiamento prolifico.

L’ambiente ludico eccede le strutture logiche per raggiungere il terreno dell’illusione estetica. L’esecuzione dell’immagine sta nell’atto giocato, inteso come sfida al reale. Photopasticcio germoglia in mezzo all’avvenimento quotidiano. Siamo in mezzo al gioco!

IMG_0925kl2 copy

La mia cucina, intesa come campo ludico mira a mondi creativi. L’ambito giocoso all’interno del laboratorio casalingo, funge da territorio fertile e assiste alla preparazione di creazioni che sono destinate ad essere morsicate.

IMG_0858a

I cinque sensi servono da mezzo comunicativo psicofisico per gustarsi in pieno i dolci momenti di pura seduzione estetica. Quel che ci resta è il dolce ricordo vissuto di un’esperienza profonda di tanti piccoli eventi importanti, che riflettono la storia di ognuno di noi.

Nei fitti angoli dei sentimenti, là dove restano i raggionamenti nel limbo dirigendosi sulle vie di giorni passati, quando affliggono segrete melodie nostalgiche e domande profonde sbucano fuori in superficie, come se ci aspetassero i sogni persi, quelli che una volta erano realtà e mentre procediamo cosciente-mente verso il futuro, la torta ci risponde silenziosamente come allegoria alla transitorietà.

IMG_9815b

Avvolte basta osservare un bambino che sta per spegnere le candeline della sua torta di compleanno per capire ciò, che i grandi sembrano aver dimenticato da tempo.

K. B. B.

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: